Articoli nella categoria Migratoria

ALLENAMENTO CANI DA FERMA SU BECCACCE

Si informa che la Regione Liguria ha autorizzato l’allenamento dei cani sulla specie Beccaccia dal 2 al 31 marzo 2016 con le modalità indicate nel Decreto n°554 del 19/02/2016.

Si ricorda che per poter esercitare tale attività occorre munirsi della relativa scheda di rilevamento giornaliero, disponibile on-line, presso gli Uffici dell’A.T.C. SV 2 e della Regione Liguria.

Tali schede dovranno essere tenute dall’interessato durante l’attività di allenamento cani, debitamente compilate nelle varie parti ed obbligatoriamente riconsegnate agli Uffici Regionali territorialmente competenti, anche tramite l’Ufficio dell’A.T.C. SV 2, entro e non oltre il 31 MAGGIO 2016.

CLICCARE QUI PER CONSULTARE/SCARICARE IL DOCUMENTO

Scheda rilevamento Beccaccia 2016

 

ALLENAMENTO CANI SU BECCACCIA – MESE DI MARZO 2018

Si comunica che in base all’art.10 del Regolamento Regionale approvato con DGR  n. 1118/2016 “Modalità per l’addestramento e l’allenamento dei cani da caccia e per le gare e prove cinofile  ai sensi dell’art. 16 della L.R. 1° luglio 1994 n. 29″ è possibile effettuare l’allenamento dei cani da ferma e da cerca su beccaccia nel mese di marzo nelle aree boscate soggette a gestione programmata della caccia.

DELIBERA ADDESTRAMENTO CANI DA CACCIA 2016

 

ANTICIPATA LA CHIUSURA DELLA CACCIA AL TORDO BOTTACCIO AL 20 GENNAIO 2016

ESERCIZIO DEI POTERI SOSTITUTIVI SU CALENDARIO VENATORIO

Il Consiglio dei Ministri di questa mattina, 15 gennaio 2016, ha deliberato l’esercizio dei poteri sostitutivi nei confronti della Regione Liguria disponendo la modifica del calendario venatorio con la chiusura della caccia al 20 gennaio 2016 per la specie TORDO BOTTACCIO.

“L’intervento – si legge nella parte del comunicato stampa relativa – si è reso necessario per evitare che il limite al 31 gennaio fissato dalle Regioni interessate facesse coincidere la stagione della caccia di una o più delle specie indicate con il periodo prenuziale o di riproduzione, determinando cosi una violazione della normativa europea e andando ad aggravare la posizione dell’Italia rispetto all’eventuale chiusura negativa del caso Eu-Pilot 6955/2014, avviato dalla Commissione europea.

Già dal luglio dello scorso anno e in diverse successive occasioni il Governo aveva provveduto a sensibilizzare gli enti territoriali ad adottare le modifiche ai calendari che erano risultati non conformi.

Da ultimo lo scorso 23 dicembre le Regioni inadempienti, nove in tutto, erano state diffidate a provvedere entro 15 giorni ad adottare i necessari provvedimenti di modifica dei calendari, ma il mancato adempimento da parte di alcune ha reso necessario il ricorso all’esercizio dei poteri sostitutivi.

Nello spirito della più leale collaborazione tra le amministrazioni pubbliche, il Ministro dell’ambiente ha proposto e ottenuto l’inserimento di una clausola che determina l’invalidità delle delibere, nell’ipotesi in cui le Regioni territorialmente competenti provvedano ad intervenire sui rispettivi calendari entro il 19 gennaio 2016, termine ultimo utile per provvedere all’adozione delle modifiche richieste”.

AVVISO CACCIA ALLA MIGRATORIA – CACCIA IN DEROGA ALLO STORNO

SI COMUNICA CHE LE DOMANDE DEL SINGOLO CACCIATORE INTERESSATO DOVRANNO PERVENIRE ALL’A.T.C. OPPURE ALL’ASSOCIAZIONE VENATORIA ENTRO IL 21 SETTEMBRE 2015 TRAMITE IL RELATIVO MODULO.

LA CACCIA IN DEROGA E’ AUTORIZZATA SOLO NEI COMUNI OLIVICOLI DI CUI ALL’ELENCO.

L’A.T.C. E LE AA.VV. DOVRANNO TRASMETTERE AGLI UFFICI COMPETENTI DELLA REGIONE OGNI LUNEDI’ LE DOMANDE RICEVUTE.

SARA’ CURA DELL’UFFICIO COMPETENTE, IN BASE A QUANTO STABILITO DALLA D.G.R. N° 846, INDICARE IL NUMERO E QUINDI I NOMINATIVI DEI SOGGETTI AUTORIZZATI.

SUCCESSIVAMENTE I SOGGETTI AUTORIZZATI DOVRANNO FAR TIMBRARE IL PROPRIO TESSERINO VENATORIO DALL’UFFICIO CACCIA DELLA REGIONE.

AVVISO IMPORTANTE – RESTITUZIONE TESSERINI VENATORI

Si comunica che la Regione Liguria ha disposto che ENTRO IL PROSSIMO 20 MARZO 2016 i cacciatori che hanno timbrato il tesserino per la CACCIA IN DEROGA ALLO STORNO dovranno provvedere alla riconsegna dello stesso all’ufficio territoriale “Settore Politiche della Montagna e della Fauna Selvatica” sito in Savona in Via Sormano 12 (Palazzo Nervi sede della Provincia di Savona).

 

CACCIA ALLA MIGRATORIA – DEROGA STORNO ANNO 2016

La Regione Liguria in data odierna ha autorizzato il prelievo in deroga dello storno per la prossima stagione venatoria 2016/2017.

Il numero massimo di cacciatori autorizzabili sarà di 2.000 su tutta la Regione ed il contingente massimo di prelievo di 11.000 capi. Gli interessati dovranno fare richiesta di autorizzazione entro il 31 agosto p.v. anche tramite le Associazioni e gli A.T.C. una volta disponibili i moduli relativi alla domanda. Gli autorizzati riceveranno poi una scheda apposita sulla quale annotare giornate ed abbattimenti. Il carniere giornaliero e stagionale sarà stabilito in base al numero delle richieste di autorizzazione. I comuni in cui sarà possibile esercitare il prelievo sono 187 (vedasi elenco nell’allegato alla delibera) sui 235 della Regione Liguria. Non sarà possibile usare richiami vivi né altri ausili della specie oggetto di prelievo quindi per intenderci, richiami o ausili di altre specie sono consentiti! Il periodo di prelievo andrà dal  25 settembre al 15 dicembre 2016.

DELIBERA PROT. 11781 STORNO 2016-17

ALLEGATI-DELIBERA-PROT.-11781-STORNO-2016.pdf

 

 

CACCIA ALLA MIGRATORIA – PRECISAZIONI ORARIO

In merito all’orario si precisa che il comma 7 bis dell’articolo 34 della Legge Regionale 29/1994, tuttora vigente, prevede, tra le altre cose, che la caccia da appostamento alla migratoria termini mezzora dopo il tramonto.

Tale disposto normativo applicato al Calendario Venatorio 2017/2018 ed in particolare alla lettera G) del comma 1 dell’articolo 1 rende fruibile per la stagione in corso il prolungamento di 30 minuti  dell’orario riportato sul calendario medesimo per la caccia da appostamento alla migratoria.

 

CACCIA ALLA MIGRATORIA – PRELIEVO IN DEROGA ALLO STORNO

Gli 863 cacciatori liguri che hanno presentato la relativa domanda entro il 31 agosto saranno tutti autorizzati al prelievo. Potranno abbattere 10 capi al giorno per un massimo di 12 capi  a stagione. Tali soggetti dovranno ritirare nei prossimi giorni presso gli sportelli territoriali della regione (uffici caccia) o gli A.T.C. e C.A. ai quali hanno presentato la domanda di autorizzazione un’apposita scheda predisposta dalla Regione.

Dal 25 settembre al 15 dicembre 2016 potranno abbattere gli storni nei territori dei comuni con presenza di olivicoltura da appostamento fisso o temporaneo senza l’utilizzo di richiami vivi o ausiliari di altra natura della specie oggetto di deroga.

Gli storni dovranno essere annotati sulla scheda al momento del recupero comprovante l’avvenuto abbattimento.

Entro il 31 gennaio le schede dovranno tassativamente essere riconsegnate alla Regione anche tramite Associazioni Venatorie, A.T.C./C.A.

Criteri-e-modalita-attivazione-regime-deroga-storno

CACCIA ALLA MIGRATORIA – QUESTIONARIO 2017

L’A.T.C. SV 2 nell’ottica di reperire diverse informazioni di carattere prettamente gestionale e venatorio, divenute di assoluta importanza per poter verificare ad analizzare le varie problematiche del mondo venatorio, ha predisposto il Questionario specifico molto semplice ed intuitivo che richiede per la relativa compilazione solo pochi minuti di impegno da parte del cacciatore ma che si rivela di particolare e strategica importanza per la futura gestione dell’ente.

QUESTIONARIO PER CACCIA STANZIALE E MIGRATORIA 2017

 

 

CACCIA ALLA MIGRATORIA DA APPOSTAMENTO FISSO

La Giunta Regionale con la Delibera n° 10741 ha approvato i requisiti e le  modalità per il rilascio ed il rinnovo delle autorizzazioni per l’esercizio della caccia da appostamento fisso con e senza uso di richiami vivi per il territorio di Genova e Savona.

Nella sezione MODULISTICA è disponibile il relativo modulo per avanzare istanza di rinnovo o rilascio.

DELIBERA PROT. 10741

ALLEGATI DELIBERA PROT. 10741